image La determinazione e la volontà di seguire un programma alimentare per migliorarsi e stare bene: le risposte di E. N. image Acido Fitico

Verdure primaverili

Dopo il lungo e freddo periodo invernale, qualcosa comincia a spuntare dal terreno: sono le leggere e delicate verdure primaverili. In questo periodo è facile farsi venire voglia di provare qualche nuova ricetta o qualche nuova preparazione culinaria. Inserire all’interno della propria dieta prodotti stagionali, non solo permette di sostenere l’agricoltura locale, ma consente anche di vivere in modo più salutare. Ecco, quindi, 15 fresche verdure primaverili da inserire nei propri piatti.

 

Piselli

Non c’è primavera senza piselli. Questo particolare ortaggio viene raccolto precocemente e possiede un sapore dolce. I piselli sono delle verdure ricche di vitamine (A, B, C e K) e di sali minerali (tra i quali fosforo, magnesio e calcio). Antiossidanti, privi di colesterolo e ricchi di acido folico, questi vegetali hanno moltissime proprietà benefiche. In cucina, sono ideali per donare ancora più sapore a pasta e zuppe, ma sono perfetti anche come contorno, soprattutto se conditi con del prezzemolo fresco e qualche goccia di limone.

 

Asparagi

Se consumati fuori stagione, gli asparagi tendono ad essere legnosi, duri ed eccessivamente fibrosi. Se consumati nella loro stagione ideale, però, queste verdure primaverili risulteranno deliziose. Gli asparagi sono un ortaggio ricco di fibre e vitamina C; sono anche antiossidanti e possiedono un basso contenuto calorico. Conditi con sale, pepe e un filo di olio extravergine di oliva, grigliati sulla piastra o “bagnati” da qualche goccia di limone sono sublimi.

 

Rucola

Questa verdura dal colore verde acceso era famosa già nell’antica Roma. Oggi è spesso impiegata in cucina in insalate e come contorno. La rucola si distingue per il suo alto contenuto di sali minerali – calcio, magnesio, potassio e ferro – e di fibre. In particolare, la rucola favorisce la digestione e “ripara” il nostro stomaco.

 

Patate novelle

Raccolte precoci rispetto alle classiche patate, le novelle (o primaticce) si distinguono per la loro buccia sottile e per le loro dimensioni ridotte. Questa varietà possiede un minore apporto calorico della sua corrispondente classica. Le patate novelle hanno proprietà depurative e diuretiche. Risultano anche essere più nutrienti dato che possono essere consumate con la loro fine buccia (ricca di fibre). Vengono spesso impiegate come contorno a secondi piatti.

 

Acetosella

Questa pianta verde sta tornando a popolare la scena culinaria mondiale. L’acetosella cresce in tutto il mondo ed è un’erba dal sapore tannico e aspro. Questo vegetale favorisce la digestione, tonifica il corpo e possiede proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Le sue foglie aggiungono delle note agrumate al piatto e possono essere consumate crude in insalate o, altrimenti, cotte in zuppe e stufati.

 

Spinaci

Quando vediamo gli spinaci ci viene subito in mente il nutriente che li ha resi famosi: il ferro. Sono però anche molto ricchi di vitamina B e vitamina C e aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari. Tra le verdure primaverili sono una delle più conosciute: il gusto morbido e la texture quasi spugnosa degli spinaci, li rende perfetti per svariate preparazioni culinarie.

 

Barbabietole

O le si ama, o le si odia, ma le barbabietole sono tra le più famose verdure primaverili a radice. Sono ricche di vitamine e di sali minerali e contengono molta acqua. Queste verdure dal sapore dolce sono ideali sia crude che leggermente lessate; in quest’ultimo caso si riesce a liberare tutto il loro corposo gusto.

 

Carciofi

I carciofi sono un vero e proprio concentrato di proprietà nutrienti. Sono un alimento ricco di fibre e vitamine.  contengono i flavonoidi e sono un’ottima fonte di ferro e betacarotene. In cucina, sono ideali se cotti lentamente e conditi con un po’ di prezzemolo fresco sminuzzato.

 

Finocchi

Il finocchio si è fatto strada passando dall’essere ritenuto un oscuro ingrediente a uno dei preferiti in molte diete. Questa verdura è incredibilmente versatile: amata per il suo sapore speziato e quasi liquoroso, risulta croccante quando viene consumata cruda e dolce e caramellata quando cotta. I finocchi sono una delle verdure primaverili più amiche dell’apparato gastrointestinale; inoltre, risultano particolarmente benefici per il fegato, grazie alle loro proprietà depurative e hanno anche un basso apporto calorico.

 

Lattuga

Quando le temperature iniziano ad alzarsi non c’è nulla di meglio che gustarsi un po’ di lattuga verde e fresca. Questa particolare qualità si sposa benissimo in insalate miste dove vengono aggiunte rucola, radicchietto e insalata iceberg. La lattuga risulta essere un alimento dalle proprietà idratanti, dato il suo elevato contenuto di acqua; è anche ricca di fibre e aiuta il sistema circolatorio. Soprattutto se di stagione, possiede anche molti sali minerali (sodio, potassio, fosforo e molti altri) e vitamine.

 

Cicoria

La cicoria è una verdura primaverile dal gusto amarognolo che può essere consumata sia fresca che cotta. Si tratta di un vegetale che offre un alto apporto di vitamine e minerali al nostro corpo. Aiuta, inoltre, a mantenere sano e pulito il tratto gastrointestinale. È un alimento molto importante che aiuta a regolare i livelli di colesterolo e glucosio nel sangue, risultando particolarmente benefica per le persone che soffrono di diabete o di colesterolo alto.

 

Fave

Le fave sono uno dei legumi più conosciuti. Appartengono, infatti, alla famiglia delle Leguminose e risultano essere particolarmente “carnose”. Sono ideali se trasformate in salsa di accompagnamento o se impiegate come semplice contorno in secondi piatti. Sono un alimento ricco di ferro e minerali. Possiedono anche un’elevata quantità di vitamine. Se consumate crude, il loro apporto nutriente è naturalmente maggiore, in quanto, nel corso della cottura, alcuni dei componenti vengono persi.

Un'alimentazione corretta ed equilibrata costituisce un presupposto indispensabile per una vita in salute, diminuendo il rischio di comparsa di molte malattie quali ipertensione, patologie cardiovascolari, diabete ed obesita.
Nutrizionista Laura Cassaro
Privacy Policy
Cookie Policy