image Cosa sapere sul colesterolo image Verdure primaverili

La determinazione e la volontà di seguire un programma alimentare per migliorarsi e stare bene: le risposte di E. N.

Qualche volta mi trovo a pubblicare, qui nel mio blog, una intervista a cui un/a mio/a cliente decide di sottoporsi. Lo trovo un modo efficace e diretto per dimostrare che si possono ottenere ottimi risultati con volontà e con fiducia.

Oggi vi propongo le risposte che mi ha dato E. N. che ha seguito il programma alimentare pur trovandosi spesso a doversi spostare per lavoro (anche all’estero).

Ringrazio E. N. per aver partecipato a questa intervista e per la sua accuratezza nelle risposte che mi ha dato. Vediamole insieme.

 

  1. Qual è il motivo che ti ha spinto a rivolgerti ad un nutrizionista?

Sono stati principalmente due i motivi che mi hanno spinta a rivolgermi ad un nutrizionista; in primo luogo, avendo all’epoca da poco iniziato il mio percorso in palestra, volevo unire all’esercizio fisico mirato (e direi piuttosto intenso) una giusta alimentazione, in modo da poter trarre il massimo beneficio dal praticare attività fisica; in secondo luogo, ho da sempre avuto una grande curiosità nel comprendere il funzionamento di una corretta alimentazione, in particolare un’alimentazione che rispondesse al mio obiettivo, cioè quello di aumentare la massa muscolare, “afflosciata” dopo una perdita di peso importante.

 

  1. In che modo hai affrontato la dieta una volta che ti è stata consegnata? (Es. hai provato subito a seguirla, l’hai modificata a tuo piacimento, una volta all’estero sei riuscita a mantenerla, ecc.)

Ho iniziato da subito a seguire la dieta senza alcuna modifica se non una colazione al bar una volta al mese, che sostituiva quella della dieta; le uniche modifiche costanti che ho apportato alla dieta sono avvenute dopo la consegna del secondo piano alimentare, in cui ho aggiunto alla colazione un macchiato decaffeinato, in particolare nel periodo invernale in cui sento la necessità di qualcosa di caldo il mattino. Durante il mio soggiorno all’estero sono riuscita a mantenere la dieta, non facilmente lo devo ammettere, ma i sacrifici fatti nei mesi precedenti e i cambiamenti palesemente visibili mi hanno spinta a non mollare e, anzi, hanno rafforzato la mia volontà di continuare con il piano alimentare

  1. Come è stato il tuo rapporto con la nutrizionista?

La Dottoressa Cassaro è un’ottima nutrizionista, disponibile per chiarimenti anche al di fuori dei singoli appuntamenti e sempre pronta a rispondere a curiosità (le mie sono molte, devo ammetterlo) riguardo al perché, ad esempio, vi fosse la scelta di un determinato alimento a pranzo anziché a cena; oltre a questo, l’esperienza sportiva della Dottoressa mi ha permesso di risolvere molti dubbi riguardo esercizi fisici mirati alle mie problematiche e di migliorare l’efficacia dell’allenamento

  1. Che risultati hai ottenuto dopo l’inizio della dieta?

Dopo l’inizio della dieta, i primi risultati che ho ottenuto sono stati risultati psicologici: mi sentivo meglio, sicuramente, ma percepivo che la mia mente era più libera, e sentendomi sempre seguita dalla Dottoressa (a cui avrei potuto rivolgermi in qualsiasi momento), ho affrontato con più leggerezza le difficoltà iniziali (tenendo conto che la mia dieta era una dieta ipocalorica). Ho iniziato a guardare il cibo con molta più consapevolezza e, dopo un periodo iniziale in cui avevo voglia di mangiare oltre ciò che era indicato nella dieta, queste voglie sono diminuite. I cambiamenti fisici sono evidenti, così come un miglioramento dello stato di salute. Sono ad un passo dal raggiungimento dell’obiettivo fissato mesi fa con la Dottoressa, a cui siamo arrivate con calma ma con molta consapevolezza e determinazione

Un'alimentazione corretta ed equilibrata costituisce un presupposto indispensabile per una vita in salute, diminuendo il rischio di comparsa di molte malattie quali ipertensione, patologie cardiovascolari, diabete ed obesita.
Nutrizionista Laura Cassaro
Privacy Policy
Cookie Policy